Il primo rapporto sulla contrattazione di secondo livello (OCSEL) è un'analisi approfondita degli accordi siglati dal 2009 al 2012, realizzato dalla Cisl. “L’istituto contrattuale più trattato resta il salario, presente nel 48% degli accordi di secondo livello mentre appare in leggero regresso nel 2011. Se confrontiamo il dato sul salario con il dato relativo al welfare notiamo come quest'ultimo è indicativo di una tendenza, in tempi di crisi cala la contrattazione del salario a favore di prestazioni sociali e sanitarie che costano meno alle aziende e sono apprezzate dai lavoratori a fronte di prestazioni pubbliche ridotte". Così il Segretario confederale della Cisl Luigi Sbarra, responsabile del settore Industria, circa quanto emerso dal report. "Inoltre sono in netto aumento nel triennio – ha sottolineato Sbarra – gli accordi aziendali che affrontano casi di crisi, di ristrutturazione e di ricorso agli ammortizzatori sociali. Nell'anno in corso, da una prima elaborazione dei dati è evidente un trend in forte aumento degli accordi di ristrutturazione e crisi aziendali, che arrivano al 54%, rispetto al 39% del 2011".

L'orario e i diritti sindacali sono presenti nel 22% degli accordi, il welfare nel 18%- si legge ancora nel Rapporto- Nella gestione delle crisi e' la cassa integrazione guadagni la voce più contrattata (68%), seguita dalle sospensioni temporanee di attività' (26%), dal ricorso alla mobilità (17%) e dalla riduzione di organici (9%). Ancora basso, invece, il ricorso ai contratti di solidarietà (7%).

Analizzando i dati per settore emerge che la maggior parte degli accordi presenti nel data base, fa capo a quelli stipulati nel settore metalmeccanico (20%), seguiti dall'amministrazione pubblica (11,2%), dal settore tessile (10,9%), chimico (10,3%), dell'edilizia 9,5%9 e del commercio (7,8%), a seguire gli altri..

Allegato – Il primo rapporto Contrattazione Secondo Livello in pdf

vedi anche link

http://sindacalmente.org/wp-content/uploads/attachments/1Reportocsel.pdf

 

 

 

Allegato:
primo_rapporto_ocsel-cisl.pdf

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *