Molte sono le città sotto sfratto. Si perde il lavoro e poi la casa. Anche Torino (v. allegato inchiesta La Stampa), ma nonostante ciò questo grande tema di emergenza sociale non trova posto adeguato nelle tesi e nelle mozioni dei Congressi Cisl già avviati, scaricandolo ai sindacati degli inquilini. (v. nota allegata di Giovanni Baratta). Il comune di Torino, ma anche gli altri comuni dell’hinterland e anche la Regione Piemonte hanno ricevuto da tempo le proposte dei sindacati degli inquilini Sicet, Sunia, Uniat per affrontare la grave emergenza abitativa (v. allegato documentato ottobre 2016).

Da tempo sono criticate le lentezze amministrative e la scarsa efficienza gestionale di ATC e Comune nel recuperare e gestire gli alloggi vuoti (oltre 50 nella sola città). A Torino è stata sospesa la delibera per l’acquisto di alloggi dai privati. I sindacati inquilini, da anni, chiedono d’incrementare il patrimonio pubblico; il Piemonte è sotto la già molto bassa dotazione di alloggi popolari dell’Italia: nel paese 5% in Piemonte e a Torino il 2,5%. Si chiede non di costruire nuovi alloggi ma utilizzando l’esistente in quanto il mercato offre alloggi a 60-80mila euro. E poi c'è il difficile capitolo delle case popolari ATC con gli immigrati in ciima alla graduatoria, ed ora la Regione propone modifiche alla legge regionale per l'assegnazione (v.allegato).

Per saperne di più aprire gli allegati.

Le intenzioni delle istituzioni sono buone stante a quanto si legge sui siti ufficiali, come ad esempio quello della Regione Piemonte. Come queste parole…

Disciplina sull'Edilizia Sociale – Con Decreto del Ministero delle Infrastrutture del  22 giugno 2008 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 146 del 24 giugno 2008) è stato definito alloggio sociale quale “unità immobiliare adibita ad uso residenziale in locazione permanente che svolge la funzione di interesse generale, nella salvaguardia della coesione sociale, di ridurre il disagio abitativo di individui e nuclei familiari svantaggiati, che non sono in grado di accedere alla locazione di alloggi nel libero mercato. L'alloggio sociale si configura come elemento essenziale del sistema di edilizia residenziale sociale costituito dall'insieme dei servizi abitativi finalizzati al soddisfacimento delle esigenze primarie.”

http://www.regione.piemonte.it/edilizia/ediliziaSociale.htm

….ma un antico proverbio ricorda che "…di buone intenzioni è lastricata la strada per l'inferno".

Allegati

  • La città sotto sfratto_inchiesta della domenica- La Stampa_27-1-17
  • Considerazioni di Giovanni Baratta_febbraio 2017
  • Politiche abitative_documento-richieste di Sicet-Sunia_Uniat ottobre 2016
  • Lettera all'assessora Schellino
  • Case Atc agli immigrati, la Regione propone modifiche alla legge_Minello

Allegato:
la_citta_sotto_sfratto_inchiesta_stampa_29-1-17.doc
considerazioni_di_giovanni_baratta_febbraio_2017_1.doc
politiche_abitative_sicet_sunia_uniat.pdf
lettera_allassesora_schellino.pdf
case_atc_agli_immigrati_minello.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *