In 20 anni dimezzata in Italia la produzione auto di Fiat-Fca. Così titola Rassegna Sindacale annunciando la presentazione di una ricerca alla Festa Fiom Torinese (vedi allegato). La produzione è passata da 1,4 milioni di vetture, nel 1999, a 670 mila, i posti di lavoro sono diminuiti del 41% e le ore lavorate del 35%.. Un contesto nel quale Mirafiori è uno stabilimento indefinito e il " polo del lusso" della Maserati di Grugliasco non decolla e cresce la cassa integrazione. 

La Fiom presenterà una ricerca sull'auto, realizzata con la Fondazione Claudio Sabattini, alla Festa torinese, al via da giovedì 5 settembre, presso la società operaia di Beinasco. Venerdì ci sarà il segretario generale della Cgil Maurizio Landini, mentre per sabato è previsto un confronto tra la leader della Fiom Francesca Re David e il presidente di Federmeccanica Alberto Dal Poz.

L'ultimo anno in cui non c’è stato utilizzo degli ammortizzatori sociali a Mirafiori – spiega il segretario delle tute blu torinesi Edi Lazzi – è stato il 2007 e in Piemonte nell’auto si sono persi 18 mila posti. Bene la 500e a Mirafiori, ma l’obiettivo di vendere 20 mila unità sembra molto ambizioso. Anche nella più rosea previsione – conclude il sindacalista della Fiom –, la 500e non potrà garantire la piena occupazione dell'attuale organico di Mirafiori”.

In allegato la locandina della festa Fiom dal 5 al settembre a Beinasco

allegati altri articoli correlati pubblicati su La Repubblica del 3 e 4 settembre 2019

Allegato:
festa_fiom_beinasco_5-7_sett_1.pdf
mirafiori_e_grugliasco_a_rischio_ricerca_fiom_rep.pdf
fca_perde_il_16_per_cento_griseri_rep.pdf
quote_500e_piccole_ma_cresceranno_dal_poz_rep.pdf
separati_da_cnh_per_fare_valore_griseri_rep.pdf

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *