Ogni due-tre giorni, o meno, i media e megafoni della politica  spostano l’attenzione dai veri problemi che ci hanno condotto nella crisi e che bisogna risolvere per uscirne. A quanto ammontano i pagamenti arretrati che la Pubblica amministrazione (P.A.) deve alle imprese italiane? La crisi, purtroppo, ha colpito duramente anche i lavoratori autonomi. Dal suo inizio (gennaio 2008) ad oggi (l’ultimo dato disponibile è riferito al 31 marzo 2013) abbiamo perso quasi 85.500 unità imprenditoriali costituite da artigiani e da piccoli commercianti, su un totale di questo settore di 2.369.000 aziende; questo mondo del lavoro risente maggiormente di altri della stretta creditizia, sempre più severa. I numeri ragionati che la CGIA di Mestre pubblica periodicamente dovrebbero essere “pane quotidiano” per politici, amministratori, sindacalisti ma purtroppo la maggior parte di essi si ferma ai titoli. Quando va bene….

Per qualche notizia in più apri i due allegati di Cgia Mestre e visita  il sito

http://www.cgiamestre.com/

Allegato:
con_la_crisi_perse_85mila_piccole_imprese_cgia.doc
debiti_pa_cgia_27-5-13.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *