"Esprimiamo dissenso e preoccupazione per un Paese che rimane bloccato nello sviluppo e nella crescita, oltre ad essere contrari al provvedimento adottato che contrasteremo in tutte le sedi opportune", concludono i tre sindacalisti.che nella nota (v.allegato) sostengono inoltre che non ci sarà alcuna accelerazione.  Il tormentato decreto legge sblocca cantieri per “velocizzare gli appalti” contiene una quarantina di norme che riscrivono radicalmente le regole degli appalti, tra queste torna prioritario il “massimo ribasso” che per anni è stata la norma più contestata, preferendo l’offerta economicamente più vantaggiosa, anche perché non ha bisogno di commissioni che valutino discrezionalmente le offerte considerate anomale. Sempre per semplificare si concede alla stazione appaltante di verificare i requisiti delle aziende dopo l’apertura delle buste, che con il combinato disposto del massimo ribasso consente di manipolare le medie delle offerte. Contrasti ancora vistosi nel governo sul limite del subappalto al 30% (che M5s vuole mantenere e la Lega eliminare) e la norma ammazza-gare che alzerebbe a 5 milioni la soglia per affidare i lavori senza gara formale, con una procedura negoziata (la vecchia trattativa) aperta a cinque imprese.

Il decreto punta a sfoltire le norme nazionali in più rispetto alle direttive Ue (il cosiddetto gold plating) e soprattutto a ridimensionare i poteri dell’Autorità anticorruzione guidata da Raffaele Cantone. Nell’attuale codice l’Anac è il perno centrale, dotato di poteri regolatori (attraverso le linee guida) oltre che di vigilanza. Il governo vuole eliminare i primi, tornando a una impostazione classica, in cui è il governo a dettare l’attuazione del codice.

La formula «salvo intese» – che accompagna il decreto in discussione nel Cdm – lascia aperta ancora la possibilità di inserire nello sblocca cantieri alcune norme del pacchetto Tria per la crescita che i leghisti avrebbero voluto introdurre subito.

 per saperne di più aprire l’allegato che contiene due articoli

Allegato:
codice_appalti_e_ridimensionamento_ruolo_anac_santilli.doc
dissenso_unitario_dei_sindacati_sul_decreto_rs.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *