Il dovere e il valore della memoria, l’inferno di Marcinelle del 1956, l’Italia è partita di lì, i giovani  devono sapere  anche per capire le ragioni delle emigrazioni/immigrazioni. Alleghiamo gli articoli di Paolo Di Stefano, di Guido Crainz e Pietro Siciliano, pubblicati l’8 Agosto rispettivamente su Il Corriere della Sera, La Repubblica.e Lavoro Internazionale.  Ricordiamo quanto pubblicato a fine Luglio su questo sito:http://www.sindacalmente.org/content/60-sacchi-di-carbone-aferrarotti-minierie-belghe-e-marcinelle-70mo-e-60mo-anniversario

60 SACCHI DI CARBONE….- A.Ferrarotti – minierie belghe e Marcinelle – 22/06/2016 Agostino Ferrarotti, simpatizzante del nostro sito, nella ricorrenza del 70smo anniversario del trattato Italia-Belgio per il carbone e del 60mo della tragedia di Marcinelle, ha realizzato una impegnativa  ricerca sull’emigrazione italiana nel tempo delle miniere. Le ragioni che lo hanno spinto s cercare e scrivere sono ben riassunte in “60 sacchi di carbone.. passato e presente”, articolo che è accompagnato da 7 allegati di approfondimento.

Allegati

  • I ragazzi devono sapere cosa accadde a Marcinelle_ P. Di Stefano Il Corriere della Sera
  • Marcinelle, l'Italia è partita da lì _ G.Crainz La Repubblica
  • I sessantanni della strage di Marcinelle_ P.Siciliano_ Lavoro internazionale

Allegato:
il_dovere_e_il_valore_della_memoria_crainz.doc
perche_e_importante_far_conoscere_di_stefano.doc
i_sessantanni_della_strage_di_marcinelle_siciliano.doc

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *